Vaccini anti-covid: la Romania apre inchiesta contro Ursula van der Leyen

 

Vaccini anti-covid: la Romania apre inchiesta contro Ursula van der Leyen, e i vaccini mRNA sono sempre meno popolari.

La volontà tirannica dell'Unione Europea e di alcuni governi nazionali di imporre la vaccinazione di massa, in particolare con iniezioni di mRNA, a tutti gli europei, sta crollando davanti al muro di opposizione dei paesi dell'Est, l'ennesima sia in prima linea lotta per le libertà fondamentali e il rispetto della propria identità sovrana.

I pubblici ministeri rumeni hanno aperto un'indagine sulle acquisizioni di vaccini Covid del paese e hanno anche chiuso i suoi centri di vaccinazione perché le persone hanno rifiutato i vaccini sperimentali.

Come riportato in precedenza da MPI , l'Unione Europea ha avviato un'indagine sui colloqui segreti che hanno avuto luogo tra il capo della Commissione Europea e l'amministratore delegato di Pfizer per la vendita di vaccini. Il Mediatore europeo ha chiesto alla presidente della Commissione Ursula von der Leyen di spiegare come ha perso gli sms scambiati con l'amministratore delegato di Pfizer durante i colloqui sull'acquisto dei vaccini.

Ora anche la Direzione nazionale anticorruzione (DNA) della Romania ha annunciato di aver aperto indagini sulle circostanze in cui la Romania ha acquistato [troppi, i pubblici ministeri rumeni sembrano indicare] vaccini Covid.

"Per quanto ne so, le procedure seguite per l'acquisto [di vaccini] in tutti i paesi dell'Unione europea erano le stesse e sono state sviluppate dalla Commissione europea", ha affermato Valeriu Gheorghiță, capo della campagna nazionale di vaccinazione, secondo Hotnews. ro .

I pubblici ministeri hanno affermato che sono state aperte indagini per identificare potenziali "abusi di potere" [che coinvolgono vantaggi personali derivati ​​​​da coloro che non sono stati ancora identificati].

In particolare, il ministero della salute è stato guidato fino all'inizio di settembre dal partito riformista USR-PLUS, che nel frattempo si è ritirato dalla coalizione di governo e ha lanciato una mozione di censura contro il governo. Ma il ministero della salute non è stato direttamente coinvolto nell'appalto.

Contemporaneamente a questa indagine, la Romania interrompe le importazioni di vaccini, chiude i centri di vaccinazione, trasferisce le scorte di vaccini in Danimarca, Vietnam, Irlanda, Corea del Sud, ecc. perché i rumeni hanno rifiutato i vaccini sperimentali.

Il calo della domanda per la vaccinazione contro il coronavirus in Romania ha spinto le autorità a chiudere 117 centri di vaccinazione e a ridurre il programma di altri 371, hanno affermato funzionari sanitari.

“La settimana precedente abbiamo rivalutato l'efficacia dei centri di vaccinazione fissi. Circa l'80% dei centri di vaccinazione fissi vaccina meno del 25% della capacità di vaccinazione assegnata a ciascun flusso ", ha dichiarato martedì in una conferenza stampa il capo del Comitato nazionale per le vaccinazioni, Valeriu Gheorghita.

Nel frattempo, la Repubblica Ceca prevede di distruggere 45.000 dosi di vaccino AstraZeneca con il marchio Covishield in India perché nessuno vuole usarlo. E più di 14.000 dosi del vaccino di AstraZeneca sono state gettate via solo nell'ultimo mese a causa della mancanza di interesse pubblico.

Di recente, il presidente croato ha nuovamente spiegato ai media la posizione del suo paese sulla vaccinazione anti-covid dopo che un giornalista ha chiesto perché il tasso di vaccinazione in Croazia non è così alto come in altri paesi dell'UE. Il presidente croato Zoran Milanovic ha replicato dicendo:

“Non saremo più vaccinati. "

Secondo il presidente croato, i croati sono stati "sufficientemente vaccinati" e dovrebbero poter accettare i rischi di contrarre l'infezione da COVID. "Non andremo oltre il 50 per cento", ha affermato Milanović in recenti dichiarazioni alla stampa.

“Siamo sufficientemente vaccinati e lo sanno tutti. ".

“Devi sapere qual è lo scopo di questa frenesia. Se l'obiettivo è debellare completamente il virus, allora abbiamo l'obiettivo. Non avevo sentito che era questo il punto. Se qualcuno mi dice che è un gol, gli dirò che è pazzo”.

Il presidente Milanović ha rotto con la correttezza scientifica e la maggior parte dei suoi contemporanei esprimendo la sua rabbia, condivisa dai suoi connazionali, con l'autoritarismo medico e l'isteria COVID spinta dai media mainstream e dai globalisti.

Francesca de Villasmundo  FONTE 

I più letti della settimana

DOCUMENTI : IL GOVERNO È AL CORRENTE DELLE MIGLIAIA DI MORTI DA VACCINO E DEI SUOI EFFETTI COLLATERALI

NORIMBERGA 2.0👉 CODICE DI RIFERIMENTO! N. 6029679/21

Protocollo di disintossicazione contro l'ossido di grafene e il magnetismo del corpo

Come eliminare l’ossido di grafene dal corpo?

Barbara Balanzoni : “Ecco cosa non vi dicono sul vaccino”

ESCLUSIVO! Dottoressa Judy Mikovits fornisce l' antidoto al vaccino anticovid

L'emergente distopia totalitaria: intervista al professor Mattias Desmet

Deagel... E i conti tornano... La stima della popolazione mondiale nel 2025 è agghiacciante

Null'altro da aggiungere...

Hacker crackano i server Pfizer e Moderna! Ecco i dati sui vaccini! Ora sono pubblici